giovedì 19 aprile 2018

Siria: l'aggressione firmata Stati Uniti, Francia e Regno Unito

Siria, vescovo Aleppo: “Stanno facendo come in Iraq. Armi chimiche un pretesto”

Syria, Bishop Aleppo: "They are doing as in Iraq. Chemical weapons a pretext "

“Sia fatta luce su tutto ed emerga la verità non come hanno fatto con l’Iraq in cui hanno distrutto il Paese dicendo che c’erano le armi chimiche. Così come hanno fatto con l’ Iraq lo stanno facendo ora con la Siria. La gente lo ha capito, non è stupida”.. Lo ha detto il vescovo caldeo di Aleppo e presidente della Caritas siriana, mons. Antoine Audo, manifestando forti dubbi sul fatto che Damasco abbia usato armi chimiche a Douma, nel Ghouta est. “Come è possibile che Assad – ha aggiunto mons. Audo – abbia usato armi chimiche per difendersi ? Non è logico. Gli americani e i russi usano la Siria come pretesto per farsi la guerra e difendere i loro interessi internazionali”.

 

 

2 commenti:

Alligatore ha detto...

Ancora una volta dobbiamo far sentire la nostra voce forte, ancora una volta, politici guidati dal dollaro, uccidono innocenti, raccontando balle.

Aly ha detto...

@Alligatore : purtroppo le notizie vere ormai le si devono scovare tra montagne di menzogne; come dici tu, il silenzio è così assordante che noi dobbiamo farci sentire e smetterla di acconsentire passivamente ai dictat degli Stati Uniti