sabato 14 giugno 2008

Ricordi vivissimi d'una foto

In questi giorni mi sono messa a sfogliare qualche album di foto, durante una pausa tra un capitolo di studio e l’altro.
Mi sono tornate in mano le foto degli Stati Uniti, di quando feci quel viaggio nel lontano 1994. E’ passato moltissimo tempo da allora, eppure una cosa m’è rimasta impressa dentro, come se fosse ieri: i giorni che passammo a contatto con i Nativi Americani, che vedemmo dove vivevano, che visitammo i luoghi della loro storia, che parlammo con quel nativo, un Navajo, di cui ricordo ancora il nome…Roy...
La memoria ha fatto scattare qualcosa dentro di me e la mia mente s’è messa a ricordare come in un film. Quegli spazi infiniti, quella terra impregnata di sangue, quei nativi pieni di dignità e coraggio nonostante l'arroganza dei "coloni", quelle memorie mai degnamente ricordate dall’ufficialità della storia di stato americano…quei fili di ferro in quella specie di deserto che delimitavano ciò che il governo americano aveva “donato” ai nativi, ovvero le cosidette riserve (sulle quali le nostre TV tacciono da sempre, mentre ce ne sarebbero di cose da dire! Per esempio tirare in ballo qui il concetto di "genocidio culturale")
Un groppo alla gola, terribile; gli occhi offuscati non solo dalla miopia; lo stomaco di granito. Ho estratto una foto e richiuso l’album. La mia mente è partita per un viaggio di quasi un’ora, tra ricordi, emozioni, domande, insulti…In sottofondo quella canzone, Creek Mary's Blood, dei Nightwish.
Ho pianto, di rabbia e tristezza.
Roy...dove sei? Where are you?...



Sangue di Creek Mary
Presto io non sarò più qui / Sentirai questa storia / Attraverso il mio sangue / Attraverso la mia gente / E il pianto dell'aquila / L'orso dentro di me non si sdraierà mai per riposare / Camminando sulla Strada per l'Orizzonte / Seguendo la scia delle lacrime / L'uomo bianco venne / Vide la terra benedetta / Noi ci tenevamo, voi la prendeste / Tu combattesti, noi perdemmo / Non una guerra, ma una battaglia sleale / Paesaggi dipinti magnificamente con il sangue / Camminando sulla Strada per l'Orizzonte / Seguendo la scia delle lacrime / Un tempo noi eravamo qui /Dove abbiamo sempre vissuto sin dall'inizio del mondo / Dal tempo in cui lui stesso ci diede questa terra / Le nostre anime incontreranno di nuovo la natura / La nostra casa nella pace, nella guerra, nella morte /Camminando sulla Strada per l'Orizzonte...
"Continuo a sognare tutte le notti / I lupi, i bisonti, le infinite praterie / I venti agitati sopra le cime delle montagne / La frontiera incontaminata dei mie amici e parenti /La terra consacrata al Grande Spirito / Continuo a credere / In ogni notte / In ogni giorno / Io sono come il caribù /E voi come i lupi che mi fanno più forte / Noi non vi abbiamo mai dovuto niente / Il nostro unico debito è una vita per nostra Madre / E' stato un buon giorno per cantare questa canzone / Per Lei / Il nostro spirito era qui da tempo prima di voi / Prima di noi / E a lungo sarà dopo che il vostro orgoglio vi porterà / alla vostra fine".
"Hanhepi iyuho mi ihanbla ohinni yelo / O sunkmanitutankapi hena, / sunkawakanpi watogha hena, / oblaye t’ankapi oihankesni hena / T’at’epi kin asni kiyasni hea / katanhanpi iwankal / Oblaye t’anka kinosicesni mitakuyepi òn / Makoce kin wakan / WakanTanka kin òn / Miwicala ohinni - Hanhepi iyuha / kici - Anpetu iyuha kici halo / Mi yececa hehaka kin yelo, nani yececa sunkmanitutankapi / kin ka mikaga wowasaka isom / Uncipi tuweni nitaku keyas ta k’u / Unwakupi e’cela e wiconi / wanji unmakainapi ta halo /Anpetu waste e wan olowan / le talowan winyan ta yelo / Unwanagi pi lel e nita it’okab o’ta ye /Untapi it’okab o’ta / Na e kte ena òn hanska ohakap / ni itansni a’u nita ihanke halo

7 commenti:

SerpentePiumato ha detto...

Quando si parla di olocausto vengono sempre in mente gli ebrei...ma nel mondo sono state massacrate parecchie altre etnie tra cui i nativi americani appunto...giusto ricordarli un pò di più!

Aly ha detto...

Infatti..penso sia giusto ricordare con coscienza,e non spinti solo da quello ke dicono i libri scolastici o dall'onda mediatica del momento..
grazie x essere passato dal mio blog^^

TURAMBAR ha detto...

bello il blog, ke ne diresti di un scambio di link con me, sono turambar, il mio blog è warbegin.blogspot.com, ke ne dici?
il 20 fa un anno, non mancare!
la mia s'occupa di guerra, commenta pure, ti aspetto!

TURAMBAR ha detto...

grazie mille del link,
abbiamo qualcosa in comune, i modena e gli anime japan,thank you per i complimenti!

Aly ha detto...

Ma dai??anke tu appassionato dei Modena e degli anime made in japan?? ^^bueno!!!

my Pink Nirvana ha detto...

Ciao,

non mi parlare di foto, di ricordi... io oggi sono un po' giù...domani mi sarei dovuta sposare...

Aly ha detto...

Leggo il tuo post e rimango di sasso..vorrei poterti dire tante cose,vorrei scriverti con parole giuste ke mi spiace tantissimo..eppure,in questo caso,le parole mi sembrano segni grafici assai limitati x esprimerti ciò ke vorrei veramente trasmetterti..quindi ti kiedo d’andare oltre le mie parole scritte..ti sono vicina,nonostante sia a km e km da te^^